sabato 25 luglio 2015

La "macchina delle addizioni" di Rido Imparo


Cercando del materiale adatto ai bambini con più problemi di apprendimento, mi sono imbattuta in questa persona bravissima che mi ha permesso di condividere questo suo lavoro e, spero, anche altri in futuro! Grazie Rosaria!

Buongiorno!
Oggi sono qui a condividere con voi un mio lavoro fai da te.
Questa "macchina delle addizioni" l'ho costruita per un bimbo di 10 anni con una seria disabilità intellettiva. Seguo il bambino da pochi mesi, il nostro primo incontro è avvenuto proprio davanti un foglio di addizioni...mai occhi mi hanno resa così triste. E di questo, avrei fatto scontare le pene a chi quel foglio glielo ha imposto senza rendersi conto di quello che stava facendo.Il bambino riconosceva a stento i numeri, nemmeno sulle manine riusciva a capirne la quantità, non aveva lo stop...avviato, avrebbe contato all'infinito (fino a 13). Lo aiutai a finire la scheda. Qualcuno quel giorno mi ha odiata ma io sono diventata la principessa di quel bambino. 
E' difficile lavorare in un clima di frustrazione così grande, così ho voluto rendere il suo apprendimento un gioco. Ieri, per la prima volta, la abbiamo usata...non immaginate che gioia mi ha dato vederlo portare a termine il compito. Certo, bisogna seguirlo e lavorarci molto...ma i suoi occhi danno un senso a tutto. Alla fine del nostro incontro mi ha donato un disegno: Io e Lui. 
Ecco, questa è la storia della mia "macchina delle addizioni".
Vi lascio le immagini e aprendo ognuna troverete delle indicazioni (come si costruisce, come si usa, a che serve).
Spero possano esservi utili, vi auguro una buonissima giornata!- Rosaria
Naturalmente trovate le istruzioni per costruirla nel suo album su Facebook!













Nessun commento:

Posta un commento