martedì 4 agosto 2015

La prima bottiglia sensoriale

Sulla scia dei lavori proposti in questi giorni dalla Blogger Debora Uberti mi è tornato in mente un lavoro fatto qualche anno fa con un bambino della mia sezione: una bottiglia sensoriale che serviva ad incanalare alcuni momenti di esuberanza.
In rete ne ho trovate diverse, si chiamano Calm Down Jars, fatte con tantissimi materiali al loro interno, vi consiglio di cercarle!

La nostra bottiglia contiene dei prodotti per il bagno che erano scaduti e che tenevo da parte per chissà quale motivo: Collutorio e Olio per il corpo.
Ho aggiunto perline Pyssla, un po' di dentifricio per bambini blu, piccole decorazioni e stelline fluorescenti.

Devo dire che mi sembra un lavoro troppo approssimativo, ma si sa che i primi esperimenti sono sempre dei mezzi fallimenti!
Comunque ai miei bimbi è piaciuto:
piace quando agita la bottiglia e mescolano gli "ingredienti" e piace anche quando aspettano che tutto torni al proprio posto.

Nessun commento:

Posta un commento