lunedì 4 aprile 2016

Piccoli passi nell'autonomia - Spesa con la CAA

Giulia è piccolina, ma attraverso uno strumento prezioso, la Comunicazione Aumentativa Alternativa, riusciamo a spingerci verso traguardi importanti.

In questo periodo stiamo lavorando per incrementare il suo vocabolario (non ancora quello verbale), stimolare nuovi suoni e partecipare alla vita sociale.


Ho preparato una lista della spesa con alcune immagini di cui Giulia conosce il nome, altre che riconosce ma non le associa al nome e altre ancora che non conosce.


Con la lista siamo andate, lei ed io, al supermercato.
Premetto che il supermercato non è un luogo in cui andiamo a cuor leggero, perché lei si annoia presto oppure si innervosisce, così inizia a fare capricci (a volte ha anche crisi, ma si riconosce subito la differenza e in quel caso è meglio andare a calmarsi fuori).

Perché non provare con un piccolo gioco? 
Per una bimba trovare cose segnate in una lista è una caccia al tesoro!

Devo dire che l'esperimento ha funzionato a meraviglia:
Giulia ha usato la sua lista della spesa e una penna (la prossima volta porterò un timbrino per cancellare le cose prese).
Siamo entrati nel supermercato e ho consegnato a Giulia la lista, spiegandole che quelle erano le cose che dovevamo comprare 
(la prossima volta dovrò ricordare che lei mi prende alla lettera e, quindi, se mi ricordavo di comprare altre cose che non erano in lista lei si arrabbiava).

Per le cose di cui conosce il nome le ho chiesto a voce di prenderle dallo scaffale e metterle nel carrello, poi da sola ha cancellato dalla lista.

Per le cose che riconosce se comparate con l'immagine, ma non conosce solo pronunciandone il nome, ho utilizzato il metodo della scelta (le ho proposto due articoli e le ho chiesto quale avevamo in lista) o il metodo del riconoscimento (le ho mostrato il prodotto reale e lei lo ha messo nel carrello e cancellato dalla lista in modo autonomo); in entrambe i casi sottolineando più volte a voce il nome di quello che stavamo mettendo nel carrello.

Per le cose completamente nuove le ho mostrato l'oggetto reale e l'ho indicato sul foglio, ripetendo il nome e cancellandolo con lei dalla lista.






 L'esperimento ci è piaciuto molto: lei concentrata nel suo compito ha vissuto in modo rilassato l'ambiente supermercato e io sono riuscita a fare la spesa in modo lineare.

Da ripetere assolutamente!

Nessun commento:

Posta un commento